Itinerari Contemporanei - Angelo Bozzola

Parco Neogotico, Ameno
dal 06 luglio 2012
al 28 ottobre 2012
dalle ore 18.00
Un itinerario che unisce le bellezze dei beni storico artistici della Provincia di Novara con le opere dell'artista Angelo Bozzola (1921 – 2010). Promosso da l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Novara e la Fondazione Angelo Bozzola, con la sinergia tra i piani di valorizzazione “Riso di vino e d'acque” e “Cuore Verde tra Due Laghi”.
L'intreccio delle aree del Lago d'Orta e delle colline novaresi diventano un  elemento di attrazione turistica ma anche di  valorizzazione del patrimonio storico artistico presente a cui si sovrappone un'ulteriore lettura legata al tema della contemporaneità.

L'artista Angelo Bozzola, durante l'arco della sua vita, ha realizzato numerose sculture che in questo progetto fungono da “fil rouge”  per collegare i diversi territori del novarese.
Un itinerario “emozionale” che coniuga la storia, i produttori delle colline novaresi e l'arte contemporanea.
Un catalogo-guida che accompagna l'itinerario può essere ritirato presso l'info-point di Studi Aperti (Palazzo Tornielli, Piazza Marconi 1, Ameno)
Il percorso sarà visitabile da luglio a ottobre 2012.

Angelo Bozzola, nato a Galliate nel 1921, è stato uno degli artisti novaresi più noti a livello nazionale e internazionale.??Nel 1954 aderisce al MAC (Movimento Arte Concreta) e partecipa alla X Triennale di Milano. Nel 1955 inizia l’elaborazione della monoforma trapezio-ovoidale i cui sviluppi iterativi, spaziali e materici, caratterizzano l’opera successiva. ?
Inizia nel 1955 un'intensa attività espositiva che lo porta a realizzare importanti mostre in Italia e all'estero.?Nel 1965, a Torino, chiamato dall’Architetto Luigi Moretti e da Michel Tapié, aderisce al manifesto Baroque Ensembliste (con Suzuki, Minola, Accardi, Fontana, Ossorio, Capogrossi).??Negli anni Settanta e Ottanta viene insignito di numerosi premi arttistici e gli vengono commissionate importanti sculture pubbliche.
?Nel 1998 viene inaugurato a Galliate nel Castello Visconteo il “Museo Angelo Bozzola” in cui sono conservate ben 139 opere, donate dall’ artista ai suoi concittadini fin dal 1984, che documentano tutto il suo percorso artistico.